La massa è semplicemente di “manovra”

[…] Posto il principio che esistono diretti e dirigenti, governati e governanti, è vero che i “partiti” sono finora il modo più adeguato per elaborare i dirigenti e la capacità di direzione (i “partiti” possono presentarsi sotto i nomi più diversi, anche quello di antipartito e di “negazione dei partiti”; in realtà, anche i cosiddetti … Continua a leggere La massa è semplicemente di “manovra”

Apericena senza Diego (1 e 2)

Apericena senza Diego 1   Una birra media. Ambrata, grazie. Minchia, mi fa pisciare un botto quella lì, l’altro giorno, tra l’altro, sai a quella con quel culo incredibile? Sì, quella là, ieri notte poi sono riuscito, pian piano, a convincerla alla fine a farla salire a casa, saranno state le canne, ho dilapidato tutto … Continua a leggere Apericena senza Diego (1 e 2)

Disforia di Genova

Genova, che tanto lascia quanto trattiene, essendo il suo un gioco a somma zero, sì che a vederla il sentimento non sa se indugiare nella repulsione o nel molle abbandono, maldestramente dissimula innate xenofobie inscenando goffamente accoglienze anfitrioniche e invereconde velleità turistiche. Ma così come un cadavere, per quanto imbellettato, non possa mai dirsi vivo … Continua a leggere Disforia di Genova

Disforia di Genova

Noi Genovesi di Genova amiamo le decrepitezze e odiamo gli splendori. Soltanto ai foresti vediamo spalancarsi la bocca dinanzi le architetture ora austere ora barocche, le sue fughe ascensionali, le vertigini sinestesiche di balugine calura macaia. Noi, decisamente avvezzi all’irrealtà di quella bellezza, al di là della patina translucida, la cataratta turistica che obnubila e … Continua a leggere Disforia di Genova